Docente del corso ECM “Corso di base sugli sviluppi narrativi della psicoterapia dei costrutti personali”

La teoria dei costrutti personali formulata da George A. Kelly negli anni ’50 del secolo scorso si è affermata negli ultimi decenni come una delle più rigorose e innovative espressioni del costruttivismo psicologico, dando vita ad una vasta e specifica psicologia e ad un approccio psicoterapeutico che si basa su una concezione della conoscenza intesa come costruzione personale dell’esperienza e su una visione della persona come attiva creatrice del suo mondo.

Praticata in diverse parti del mondo (soprattutto nel Regno Unito, in Spagna, negli Stati Uniti e in Australia), la psicoterapia dei costrutti personali è particolarmente diffusa in Italia – dove è stata introdotta nei primi anni ’80 da G. Chiari e da M. L. Nuzzo – grazie alle Scuole di specializzazione in cui viene insegnata dal 1993.

Ma la psicoterapia fondata sulla teoria di Kelly insegnata nei corsi diretti da G. Chiari e dai suoi collaboratori presenta una particolarità: una elaborazione in chiave costruttivista narrativa che recupera gli aspetti fenomenologici, evolutivi e relazionali appena abbozzati nella formulazione originaria. Di questa elaborazione sono un esempio la descrizione di percorsi di riconoscimento, che si accompagnano ad un diverso modo di concepire i disturbi personali e di costruire la relazione terapeutica. Il corso si prefigge di descrivere il passaggio dalla psicoterapia dei costrutti personali alla psicoterapia costruttivista narrativa mostrandone le implicazioni sul piano clinico e terapeutico, anche con il contributo dei partecipanti. Per questi motivi, è richiesta una conoscenza di base della teoria e della psicoterapia dei costrutti personali.