Docente del corso ECM “Disprezzo, amabilità e alimentazione”

DISPREZZO, AMABILITÀ E ALIMENTAZIONE

Il percorso incompleto di riconoscimento nella forma del disprezzo e il senso personale e relazionale della condotta alimentare

Docente: Prof. Gabriele Chiari

Destinatari: psicologi, psicoterapeuti

Numero destinatari: massimo di 25, minimo di 20.

Descrizione del corso:

L’ipotesi di percorsi incompleti di riconoscimento è parte dell’elaborazione italiana della psicologia dei costrutti personali (PCP) nota come psicoterapia costruttivista narrativo-ermeneutica. Tale elaborazione è volta a sviluppare gli aspetti evolutivi, narrativi e relazionali presenti ma non sufficientemente approfonditi nella formulazione originaria della teoria di George A. Kelly.

Dei tre percorsi incompleti di riconoscimento descritti – quello della fusione, quello della negligenza e quello del disprezzo – quest’ultimo è caratterizzato da una complessa costellazione di dimensioni di costrutto che ruotano attorno a tematiche narrative definibili in termini di (in)adeguatezza e (non) amabilità personale. Queste tematiche si accompagnano spesso a condotte alimentari devianti. Uno degli obiettivi del corso è quello di avanzare un’ipotesi sul senso personale e sul significato relazionale di tali condotte.

Finalità del corso:

Il corso ha come finalità quella di approfondire l’uso clinico del percorso incompleto di riconoscimento nella forma del disprezzo, attraverso la riflessione teorica, la supervisione di gruppo e l’analisi di esempi clinici presentati dai corsisti, e le implicazioni di tale ipotesi di costruzione professionale nelle scelte di conduzione del percorso terapeutico.

Obiettivi:

  • Approfondire la costruzione professionale inerente al percorso incompleto di riconoscimento nella forma del disprezzo.
  • Sperimentare l’uso di tale costruzione nell’analisi di casi clinici.